Pre-adesione al ricorso per il ricalcolo della pensione al 44% della base pensionabile.

Sono le di

AVVISO IMPORTANTE

Per sopravvenuti impegni personali, via via aumentati negli ultimi tempi, a partire dal 12/3/2018, e per un tempo ancora da definirsi, non riuscirò più a curare, personalmente, il sito internet dirittierovesci.org e la pagina Facebook Diritti&Rovesci.
Tengo a rassicurare, però, che il servizio finora da me fornito, con soddisfazione, visto l'interesse registrato attorno alle questioni dibattute, continuerà a essere assicurato, invece che da me, dallo Staff dell'avvocato Daniele Lascari, il legale che sta difendendo gli utenti di diritti&rovesci nei ricorsi finora affidatigli nell'ambito di questa iniziativa.
Continuate a scrivere con fiducia su tutti i canali che già conoscete, perché non cambierà nulla, in quanto il servizio di informazione di diritti&rovesci proseguirà alle consuete condizioni, vale a dire gratuitamente, in attesa che io possa riprendere a occuparmene personalmente. 
In questa prospettiva, nei prossimi giorni, questo pagina Facebook e lo stesso sito internet subiranno dei leggeri cambiamenti in modo da potere effettuare questo passaggio.


Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
(Art. 3, Costituzione Italiana)

Un diritto non è ciò che ti viene dato da qualcuno; è ciò che nessuno può toglierti.                                                                    

(Tom C. Clark, Procuratore Generale USA)


In evidenza:

L'iniziativa collettiva per rivendicare l'applicazione dell'art. 54, del d.lgs. n. 1092/1973, ai fini del ricalcolo della pensione spettante al 44% della base pensionabile per il periodo fino al 31/12/1995 per gli arruolati negli anni dal 1981 al 1983.

Vai alla pagina cliccando qui o, se già conosci l'iniziativa, vai direttamente alla pagina per compilare il modulo di adesione, cliccando sul tasto sotto.


Mi chiamo Francesco (Franco) Visciotto, ho 54  anni  e sono un Sostituto Commissario della Polizia di Stato. Sono laureato in Scienze Politiche e in Giurisprudenza e sono abilitato alla professione di avvocato. Non sono iscritto a sindacati. Non mi occupo di sindacato né faccio attività in qualunque modo collegata al Sindacato. 

Mi occupo, semplicemente, di diritto, per passione, oltre che per lavoro.