Secondo il Consiglio di Stato, al lavoratore della Polizia di Stato e delle altre forze di polizia, compresi i dirigenti, i sei scatti aggiuntivi sulla liquidazione spettano non solo in caso di cessazione dal servizio per raggiunti limiti di età, ma anche in caso di cessazione a domanda, a patto di possedere il requisito anagrafico (almeno 55 anni) e  quello contributivo (massima anzianità contributiva)

Con la sentenza n. 1231/2019, della III Sezione, il Consiglio di Stato ha stabilito la spettanza del diritto al computo dei sei scatti aggiuntivi previsti dall'art. 6-bis, commi 1 e 2, del d.l. n. 387/1987 ai fini del calcolo dell'indennità di buonuscita, anche per i lavoratori della Polizia di Stato e delle altre forze di polizia, compresi i dirigenti, che siano cessati a domanda, e non solo per raggiungimento del limiti di età.
Il diritto è subordinato al possesso del requisito anagrafico (almeno 55 anni) e contributivo (la massima anzianità contributiva).
Se vuoi maggiori informazioni sulla questione o se sei interessato a un ricorso per ottenere il ricalcolo della tua indennità di buonuscita puoi contattarci compilando e inviando il FORM sotto. 

 

____________________________

AGGIORNAMENTO DEL 1/6/2020:

Iniziano a pervenirci richieste di informazioni per il ricorso. Al momento siamo ancora nella fase organizzativa preliminare, per cui le istruzioni saranno date più avanti.
In ogni caso, fermo restando che l'assistenza nella eventuale fase pre-contenziosa è gratuita ed è fornita dal nostro canale (informazioni, modulistica e istruzioni operative), stiamo cercando di ottenere dall'avvocato un prezzo di favore per patrocinare il ricorso. Per tenere basso il prezzo occorre, evidentemente, che il gruppo di aderenti sia numeroso: più alto è il numero di ricorrenti più bassi saranno gli onorari che potremo trattare.

Per cui vi invitiamo caldamente a farvi promotori dell'iniziativa, invitando coloro che hanno i requisiti e hanno interesse al ricorso a contattarci tramite il sito inviando il FORM di questa pagina.

____________________________

AGGIORNAMENTO DEL 3/6/2020.

Abbiamo corretto l'articolo inserendo, quali aventi diritto, anche le altre forze di polizia, visto che così com'era formulato, ricalcando la sentenza del Consiglio di Stato, poteva ingenerare dubbi.

Il beneficio compete, quindi, a tutti gli appartenenti al Comparto Sicurezza in possesso del doppio requisito indicato.

 

____________________________

AGGIORNAMENTO DEL 7/6/2020.

Continuate a scriverci con il FORM sotto, per formalizzare il vostro interesse rispetto a un eventuale ricorso.
Raccoglieremo le adesioni (non impegnative, ovviamente) fino al 15 luglio 2020, dopodiché, con i legali che supportano il nostro progetto, faremo il punto.

La modulistica utile nella la fase pre-contenziosa sarà pronta entro la data del 15/7/2020 e sarà spedita a chi avrà scritto da questa pagina.

Ogni novità sarà comunicata nel sito.

 

 

 


In bocca al lupo.

D&R 


Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti